Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Facebook

Fino ad ora sono stati distribuiti 33228  sostegni alimentari

Auto mutuo aiuto

Intorno ai punti di accesso per l’approvvigionamento di cibo, si sono sviluppati processi relazionali che hanno prodotto sia un coinvolgimento dei beneficiari attraverso il volontariato “restitutivo” sia la realizzazione di forme autonome di mutuo aiuto, come ad esempio la cassettiera di vestiti per neonati totalmente autogestito dalle mamme che prendono o portano i vestiti dei loro bambini. 

Considerando anche la necessità di cibo un concetto più ampio della sola soddisfazione materiale, si è avviato lo scaffale del bookcrossing. La lettura, alimento dello spirito, come elemento di scambio tra i beneficiari.